NICHOLAS WINTON

NICHOLAS WINTON

Nicholas Winton è noto per aver organizzato il salvataggio di 669 bambini, molti dei quali ebrei, in Cecoslovacchia poco prima dello scoppio della Seconda guerra mondiale, in un’operazione che è in seguito diventata nota come Kindertransport (tedesco per “trasporto di bambini”). Le sue azioni sono diventate note soltanto 50 anni più tardi. La stampa inglese lo ha denominato “lo Schindller britannico”. Nel 2003 e stato nominato cavaliera della Regina Elisabbetta per i suoi serviz fatti all’umanità, per aver salvato dei bambini ebrei dalla Cecoslovacchia occupata dalla Germania nazista.

Wiuton era ebreo però non è stato preso perché sua madre era tedesca. Un giorno decise di spostarsi a Praga, dove salvò 669 bambini ebrei che portò nel regno unito facendoli salire su dei treni diretti proprio lì.  I gruppi di bambini lasciarono la Cecoslovacchia su otto treni, mentre la partenza di un nono gruppo non partì. Quel treno non lasciò mai Praga, in quanto la Seconda guerra mondiale ebbe inizio proprio durante quel giorno, quando la Germania chiuse le frontiere.

 La sua azione rimase sconosciuta fino al 1988, quando sua moglie Greta scoprì un vecchio album di ritagli che documentavano i salvataggi. Durante la trasmissione della BBC That’s Life!, nella quale Nicholas era presente tra il pubblico, fu mostrato il suo album e fu finalmente rivelata la sua coraggiosa impresa. Winton, ignaro di tutto, restò sorpreso e con commozione constatò che molti dei signori che erano seduti accanto a lui in trasmissione (che poi si alzarono in piedi per salutarlo), erano proprio alcuni di quei bambini, oramai adulti, che egli aveva salvato.

 Nel 2009 un treno speciale lasciò la stazione di Praga con a bordo 22 dei 669 bambini che aveva salvato. In questo treno c’erano anche i figli e i nipoti. Il convoglio percorse la stessa strada del treno che li aveva salvati 70 anni prima, arrivando dopo un lungo viaggio alla stazione di Liverpool, dove lo stava aspettando Winton, ormai centenario. Nel 2010 Winton è stato nominato dal governo Eroe britannico dell’Olocausto. A Winton non è stata assegnata l’onorificenza di Giusto fra le nazioni, perché nel giardino dei giusti andavano solo le persone che avevano fatto del bene agli ebrei e era di qualsiasi nazionalita tranne ebraica e esso era ebraico per cui non rientrante nel principale requisito richiesto da Yad Vashem per l’assegnazione]. È morto il 1º luglio 2015 all’età di 106 anni.