Caro Gesù

Caro Gesù,

oggi se si pensa al Natale non si pensa più al suo vero significato, questa festa é stata stravolta dal consumismo Oggi luci, alberi, regali sono queste le cose importanti per gran parte della gente ma per me non é così. Per me il natale é un momento  per riunirsi in famiglia, per festeggiare Te , caro Gesù che sei nato e ti sei fatto mettere in croce per la nostra salvezza. Natale è amarsi, volersi bene, non è consumismo, non è una festa di vacanza, per me é una festa di riflessioni, insegnamenti…certo Natale è anche divertirsi, scherzare, giocare…

Ma noi non ci abbiamo mai pensato? A che cosa ? Ti starai chiedendo caro Gesù. Di solito i regali si fanno al festeggiato e invece, Tu, il vero festeggiato, hai fatto tutto il contrario: ti sei reso dono per noi regalandoci la vita. Correi tanto che tutti capissero che Natale non è pensare a se stessi ma è aiutare il prossimo. Ti saluto Gesù e spero che questa lettera ti sia piaciuta e ti abbia scaldato il cuore. Con affetto e infinita gratitudine Francesco Persia.