MI ERO DIMENTICATA

Molti di voi penseranno che la scuola è brutta e noiosa ma non è così, è bella e allegra. Questa mattina mi ero dimenticata che ci dovevamo andare. Ma voi vi starete chiedendo: andare dove? Andare a vedere lo spettacolo di “HANSEL e GRETEL”. Sipario aperto, attori sul palco, luci ed effetti speciali. MHMHMH che fame! E anche gli attori ne hanno tanta. Luci spente, finalmente si inizia. Come vi stavo dicendo gli attori hanno tanta fame, immaginano di mangiare:

  • caramelle
  • coccolato
  • pane e nutella
  • gelato al cioccolato
  • zucchero.

La matrigna di Hansel e Gretel li abbandonò nel bosco ma Hansel ebbe una brillante idea: visto che la sera prima aveva sentito la mamma e il padre dire che volevano abbandonare i piccoli  nel bosco, Hansel uscì di notte a prendere sassi che si illuminavano con la luce della luna. Mentre percorrevano la via del bosco lui man mano li lasciava per terra. Arrivati a destinazione con una scusa la matrigna e il padre, che in realtà non lo voleva fare perché doveva fare per forza quello che  diceva la moglie, li abbandonarono lì in mezzo alle bestie feroci. Ma grazie alla luna sorridente e luminosa com’ era fece illuminare i sassi e i due si ritrovarono alla loro casa. Furono abbandonati un’ altra volta e  Hansel gettò a terra briciole che furono mangiate dagli animali e si persero, al posto di ritrovarsi a casa loro Hansel si ritrovò a casa di una strega che voleva mangiarlo, ma uccisa dal padre di Hansel e Gretel morì e lasciò Hansel libero. Questo spettacolo mi ha fatto capire molte cose ma la più importante per me è questa: ogni bambino, ogni bambina, ogni ragazza e ogni ragazzo hanno il diritto alla famiglia, devono stare con le persone più care che lo difendono, lo amano e lo curano. Questi attori erano soltanto quattro ma sembravano cento, comunque la scenografia era stata creata con una scala, che ingegno! Ora scappo vado a mangiare, ancora ho tanta fame!!!