LA MANO ASSASSINA

Ieri sono andato su in montagna,

a raccogliere la castagna

con mia madre e mio fratello,

ero tutto felice…che bello!

Quando all’ improvviso si muove un rastrello

che inizia a volteggiare come un ombrello.

Tutti e tre ci guardiamo

…e adesso …cosa facciamo ?

Mio fratello, con gran coraggio, gli va incontro come un selvaggio

cercando di afferrarlo ,

ma la lotta è molto dura …

Mamma io ho paura !

A gambe elevate siamo scesi,

per i pendii scoscesi .

Di corsa viaaaaa , con la nostra macchina ,

lontano da quella mano assassina!

(Coco Francesco)