Liusca e UNA GIORNATA PARTICOLARE

La luna batteva,rifletteva un colore rossiccio al recinto della fattoria.

-Fiore, orologio ed una splendida luna in cielo è tutto perfetto, non vedo l’ora di vedere i miei amati nonnini!-  pensava Liusca.

Liusca era una bambina che si stava dirigendo alla casa dei suoi nonni ma arrivata, non vide la macchina, entrò dentro e disse :

-C’e qualcuno?- nessuno rispose, era buio fondo, fece un passetto avanti e……..PATATRACKKKH!!! Caddero tazzino e tazzina

-Oh no!!Ho rotto tazzino e tazzina!- un altro passo e…….BIDIBUN!!! cadde l’olio extra vergin

-Ho no!!E’ caduto l’olio fatto a mano dai nonni!-. Si diresse in cucina sbatté alla porta ma ripartì subito e…………BIN BUN STAK BADABUN SHIIIIIIIIII……

-Oddio che macello!!- La bottiglia di latte a terra , il formaggio sbriciolato!

-Devo raccogliere tutto prima che arrivinno.-  Liuska cominciò a canticchiare – la là lalalalalà!!!!!! e…….. finito!! I nonni sarannao fieri di me!-

Ad un tratto sentì una voce che non aveva mai sentito prima….improvvisamente fu tutto chiaro, aveva sbagliato casa.

-Via via prima che chiamino la polizia!!!- Liusca fuggì …era stata proprio una giornata particolare.