IL 6 APRILE, RICORDIAMO

Il cuore era spaventato

quando dal terremoto era minacciato.

Tante paure nel corpo  sono entrate

e case su case sono cascate,

mi sentivo il cuore in gola

e tutti pensavano: scappiamo, ora!

Un forte  boato

tutta l’ Aquila ha cambiato.

Ora costruire meglio dobbiamo,

il terremoto c’e la  insegnato,

lo dice anche Massimo Cialente

che all’Aquila è stato sempre presente.