L’origine dell’uomo

In origine sulla Terra esistevano solo piante e animali a due teste e piccolissimi ometti, i quali avevano paura di uscire dalle loro case ed essere divorati da quei terribili animali. Su una collina c’era un albero dentro il quale viveva la dea della crescita. Gli uomini vennero a saperlo, ma non sapevano come arrivare fin sulla collina in modo da non farsi prendere dai predatori che insidiavano il territorio. Il vento che soffiava aveva ascoltato quello che dicevano e parlò con loro dicendogli che li avrebbe aiutati ma dovevano fidarsi di lui, ed infine accettarono. Il vento cosi si mise all’opera, comincio’a soffiare, soffiare cosi’forte che permise agli omini di raggiungere la collina. Arrivati c’era la dea che li aspettava, perche’ avvisata dal vento, la dea disse agli uomini che se avessero toccato i rami più alti sarebbero diventati uomini alti, forti e coraggiosi e cosi fu. Da quel giorno la terra fu popolata non solo da animali  e piante ma anche da uomini che con il passare degli anni riempirono tutta la terra.