Ne valeva la peena

” Non è un sogno sono arrivato!” Questo è stato il mio primo pensiero, finalmente Gardaland ci accoglie con una stupenda canzoncina. La prima cosa che volevo fare era il mammut anche non sapendo di cosa si trattava. Appena entrati nel resort sono rimasto a bocca aperta c’ era di tutto : salone, sala giochi… Al di fuori di questa ” Grande casa” c’ era un enorme statua di prezzemolo , la mascotte di Gardaland , appena appena entrati nella nostra stanza sono rimasto senza parole , tutta a tema di oceano con al centro un televisore gigante, il letto a forma di conchiglia . Dopo aver visitato la stupenda stanza si va a fare una nuotata in una piscina enorme. Dopo si va al  luna park, non si puo’ che vedere il possente albero di Prezzemolo, che siamo andati a visitare. Dopo il suo speciale Benvenuto, siamo entrati in una stanza che girava ed io avevo appena mangiato! Dopo siamo andati in una giostra panoramica che ti faceva ammirare il lago di Garda dall’alto, bello da togliere il fiato! Vorrei ringraziare mia zia e mia cugina: mia zia per avermi regalato questo viaggio e mia cugina per essere venuta e , con la  sua presenza,aver reso tutto speciale. Dopo, a mia grande richiesta, siamo andati al mammut e lì ho scoperto che erano delle montagne russe per  bambini…ho dato anche una testata| Sei ore tra macchina e treno solo all’andata, ma… ne è valsa la pena!

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*