PER ME E’ STATA UNA SORPRESA

Per me è stata una sorpresa andare alla Segen ed incontrare “Nicola Lanzolla”. Prima di partire abbiamo visto un video che parla di un bambino che a 6-12-14 anni è vittima del bullismo e ripete sempre, ” sono Giancarlo Catino e credo nell’amicizia” che bella questa frase…..!!! Successivamente siamo andati alla Segen a discutere del “Cyberbullismo” e arrivati,  Nicola ci ha fatto vedere il video di una ragazza che parlava con un ragazzo attraverso lo smartphone. I due sono diventati amici virtuali ed hanno incominciato a parlare tutti i giorni tramite la chat. Un giorno il ragazzo gli chiede di uscire, la ragazza accetta di incontrarlo e mente alla propria mamma dicendole di uscire con le amiche. Incontrato il ragazzo si accorge che non ha la sua stessa età e che non è una brava persona, però riesce a scappare per fortuna. con questo video abbiamo capito che non dobbiamo fidarci di chi è all’altra parte del computer perchè potrebbe essere chiunque e soprattuto potrebbe mentire per approfittarsi di noi. Nicola Lanzolla  ci ha detto  anche che sui social possiamo pubblicare le foto solo se, la persona che si vede ci autorizza, altrimenti possiamo avere di probvlemi perchè abbiamo violato la privacy.  Abbiamo riflettuto? Certo che si! Subito dopo abbiamo fatto delle domande all’esperto ed io gli ho chiesto:-Come si fa a riconoscere se una persona è vittima di bullismo?-

E lui mi ha risposto:- Si isola, non gioca, cioè non è come gli altri giorni-.

Wooh ho scoperto tante cose che prima non sapevo, adesso ci farò più attenzione!!!