IL CANCELLO DI FERRO.

Quanto orrore dietro quel cancello di ferro,
invano ti cerco, ma non ti afferro.
Ci sono donne, vecchi e bambini,
tutti vittime di questi assassini.
Dai lunghi camini si diffondeva l’odore di carne bruciata,
dopo essere stata oltraggiata, violentata e umiliata.
È stata un’azione criminale,
con lo scopo di una distribuzione razziale.
Erano tutti figli di Dio che a loro è stato negato
e che disperatamente hanno cercato.
Dietro quel cancello hanno lasciato il loro passato….
Dietro quel cancello il loro  si è fermato ilo loro presente  rubato…
Il loro domani adesso ha gli occhi di chi è sopravvissuto,
che ci ricorda quello che è accaduto.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*